GIORNATA MONDIALE DELLA GIOVENTÙ 2023: DOMENICA IL PASSAGGIO DELLA CROCE DA PANAMA A LISBONA

“Come annunciato dal Santo Padre lo scorso 5 aprile durante la Preghiera dell’Angelus, domenica prossima, 22 novembre, solennità di Cristo Re e conclusione dell’anno liturgico, al termine della Santa Messa celebrata da papa Francesco nella Basilica di San Pietro avverrà la consegna della Croce delle Giornate Mondiali della Gioventù. Saranno presenti per l’occasione una delegazione dal Centro America e una dal Portogallo”. Lo fa sapere il direttore della Sala stampa vaticana, Matteo Bruni.

Domenica in San Pietro avrà luogo quindi il passaggio della Croce delle Gmg dall’edizione svoltasi a Panama nel gennaio 2019 a quella in programma a Lisbona nell’agosto 2023, inizialmente prevista per il 2022 e rimandata per la pandemia.

Nel dettaglio, spiega il dicastero per i Laici, la famiglia e la vita, il Papa “domenica 22 novembre alle 10 presiederà la celebrazione eucaristica sull’altare della cattedra della Basilica di San Pietro. Alla fine della Messa avrà luogo il passaggio dei simboli delle Gmg, la Croce e la copia dell’Icona Salus Populi Romani, dalla rappresentanza dei giovani panamensi alla gioventù portoghese”. La celebrazione sarà trasmessa in diretta sul canale Youtube di Vatican News.

“Da anni – spiega ancora il medesimo dicastero – la Croce e l’Icona Salus Populi Romani accompagnano le preparazioni alle edizioni internazionali della Gmg: la consegna dei simboli ai giovani della diocesi che accoglie la Giornata aveva sempre luogo al termine della celebrazione della Domenica delle Palme presieduta dal Santo Padre in Piazza San Pietro. Questa tradizione risale al 1984 quando, a conclusione dell’Anno Giubilare della Redenzione, papa Giovanni Paolo II affidò ai giovani la Croce del Giubileo, conosciuta oggi come la Croce delle Gmg, da allora al centro di ogni edizione internazionale delle Giornate. Nel 2003 il Santo Padre ha offerto alla gioventù anche una copia dell’Icona di Maria Salus Populi Romani, che affianca la Croce nei suoi pellegrinaggi per il mondo”.