YUSSEPH È IL NUOVO PATRIARCA DELLA CHIESA GRECO CATTOLICA MELKITA

Gregorio III Laham, dimissionario dal 6 maggio 2017

L’Oriente il Mondo in particolare il Libano ha assistito all’elezione del ventiduesimo Patriarca della Chiesa Cattolica Greco-Melkita, Yusseph (Giuseppe) Absy vicario patriarcale della Siria.
Quest’elezione si è svolta durante il Sinodo (19-21 giugno) con tutti i vescovi del mondo della Chiesa Greco Cattolica Melkita e si svolta ad Ain Traz, a sud-ovest di Beirut (Libano), con l’assenza di quattro vescovi emeriti a causa della loro salute precaria.
Il Sinodo si è riunito dopo che sua Santità Papa Francesco ha comunicato di aver accettato la rinuncia all’incarico patriarcale da parte di Gregorio III Laham il 6 maggio 2017.
Le riunioni della prima giornata sono state scandite dalle riflessioni spirituali tenute da Joseph Kallas, Arcivescovo greco-melchita emerito di Beirut e Jbeil. Il nuovo Patriarca è stato eletto con la maggioranza assoluta dei partecipanti al Sinodo.
Il nuovo Patriarca Melkita, Jusseph, appartiene alla Congregazione Paulista, ed è di origine siriano e ha anche la cittadinanza libanese. Absy è nato il 20/6/1946 a Damasco – Siria. È stato ordinato sacerdote il 6/5/1973 dalle mani del Patriarca Massimo VI; ed eletto superiore generale della sua Congregazione il 13/7/1999 e poi vescovo nella curia Patriarcale come vicario patriarcale e metropolita onorario di Tarsus nel sinodo il 22/6/2001. La sua ordinazione episcopale è avvenuta, a Harissa – Libano il 2/9/2001, dal Patriarca Gregorio III. Ultimamente è stato nominato vicario patriarcale in Siria il 13/10/2006.
Così la Chiesa Melchita ha il suo ventiduesimo Patriarca come Padre di tutti i Melchiti nel mondo. Preghiamo per lui e per il suo mandato chiedendo l’intercessione della Madonna del Perpetuo Soccorso e di tutti i santi e martiri di Dio.

P. Fadi Sotgiu Rahi