UNA VOCE NUOVA IN RETE

campagna chiesasardaLa rete evoca mare, pesci, barche, fatica.
«Non temete, d’ora in poi sarete pescatori di uomini»: è sulle rive di un lago che inizia l’avventura della Chiesa.
Dal Pastore, bello e buono, al Pescatore, focoso e infedele, poi confermato nella fede.
Tutto inizia con quelle poche nasse, destinate al minuscolo mare di Galilea. Oggi diventate immensa rete planetaria dove finiscono, ogni giorno, miliardi di persone.
Pescatori di uomini…
Nulla, dopo Internet, soprattutto nella comunicazione, sarà più come prima.
Per chi pensasse di esorcizzare questa realtà, puntando ancora su schemi, metodi e dinamiche pre-rivoluzionarie (perché di vera e propria rivoluzione si tratta) è destinato a una marginalizzazione, a un analfabetismo senza ritorno.
Perché, allora, chiesasarda.it?
Intanto perché comunicare è obbligo evangelico. Per tutti, nessuno escluso. Da Pietro, oggi Francesco, fino all’ultimo dei battezzati.
La Pentecoste – solennità non a caso scelta per l’apertura online del sito – è questo fuoco che arde, incontenibile, che spinge
– ad annunciare, superando barriere di lingua e di cultura;
– a uscire dai nostri comodi cenacoli verso le periferie dell’uomo avendo come unica bussola il servizio alla Verità;
– a creare comunione e condivisione, dialogo e prossimità con un universo, fino a ieri irraggiungibile, oggi alla portata di tutti.
Assieme alla consapevolezza di essere appena una goccia in questo sconfinato, moderno, lago di Galilea. Niente di più del minuscolo, evangelico, granellino di senape.

Paolo Matta