TERRA SANTA, CROLLANO I PELLEGRINAGGI: APPELLO DEI FRANCESCANI

Sono diminuiti del 40% nell’ultimo anno i pellegrini italiani nei Luoghi Santi. E, quelli italiani, tradizionalmente, sono i cristiani più numerosi che raggiungono Israele e la Palestina. E’ l’allarme nuovamente lanciato dal Custode di Terra Santa padre Pierbattista Pizzaballa sull’ultimo numero della testata Terrasanta.net.Il Custode, dopo aver ricordato che “Gerusalemme e i Luoghi Santi cristiani rimangono fino ad oggi un segno fondamentale della fede e della testimonianza della vita, morte e resurrezione di Gesù” , che lì sono si sono realmente compiuti, tranquillizza i futuri pellegrini sulla sicurezza di tutte le mete.La paura che spesso aleggia e porta a cancellare i viaggi non trova dunque fondamenti reali.

Padre Pizzaballa ricorda, inoltre, il forte bisogno di vicinanza e di sostegno che i cristiani di Terra Santa, una minoranza in continua diminuzione, necessitano da parte dei fedeli di tuto il mondo. “Essi – ricorda il francescano – sono chiamati a dare un‘alta testimonianza di fede, ad essere una presenza viva, innamorata della propria storia e delle proprie idee”.

Quindi l’invito alle diocesi, alle parrocchie e ai movimenti affinché riorganizzino questi viaggi di fede, di speranza e di pace.