PAPA FRANCESCO PELLEGRINO A FATIMA: FRANCESCO E GIACINTA SANTI IL 13 MAGGIO

A cento anni esatti dalla prima apparizione, Papa Francesco sarà a Fatima sette anni dopo Benedetto XVI per proclamare santi Francesco e Giacinta che, assieme a
, mentre pascolavano il loro gregge alla Cova da Iria, furono i destinatari della prima delle sei apparizioni della Madonna.

Paolo VI vi andò nel 1967, al primo cinquantenario delle apparizioni (che si susseguirono dal 13 maggio al 13 ottobre di quel 1917), mentre Giovanni Paolo II vi si recò per ben tre volte: nel 1982, a un anno esatto dall’attentato in piazza san Pietro (nel quale scampò alla morte grazie alla mano materna di Maria che deviò la traiettoria di uno dei proiettili esplosi da Alì Agca), quindi nel 1991 – ai dieci anni di quell’attentato – e ancora nel 2000, quando rese pubblico il terzo segreto di Fatima e presiedette la cerimonia di beatificazione dei due pastorelli, oggi santi.

Ai tre veggenti la Madonna apparve sei volte; all’epoca Lucia aveva 10 anni, Giacinta e suo fratello Francesco rispettivamente 7 e 9 anni.

Secondo il loro racconto, la Vergine rivelò la fine imminente della Prima Guerra Mondiale, il pericolo di un secondo – ancor più devastante – conflitto e gli errori che la Russia avrebbe sparso in tutto il mondo.

A rimedio di questi flagelli – secondo i tre pastorelli – era necessaria, come raccomandato dalla Madonna, la virtù della penitenza assieme alla pratica del Rosario, la consacrazione al suo Cuore Immacolato e la costruzione di una chiesa, mèta di pellegrinaggi di poveri e malati.

Per Papa Francesco si tratta del 19mo viaggio apostolico, prima volta in assoluto sul suolo portoghese, dopo aver visitato 28 paesi.

È atteso da un milione di fedeli, mentre alla concelebrazione solenne di canonizzazione dei due pastorelli, attorno a Bergoglio, ci saranno 200 sacerdoti, 71 vescovi e 8 cardinali.