IL VATICANO BLOCCA L’INCONTRO DI PREGHIERA ISPIRATO A MEDJUGORIE

Stoppato dal Vaticano un incontro di preghiera organizzato a Sestola, nel modenese.

All’evento, che si sarebbe dovuto tenere il 20 giugno alla presenza dei frati francescani minori della Bosnia Erzegovina e della veggente Vicka, avevano già aderito circa 5 mila persone.

La notizia arriva dal giornalista Paolo Brosio che ha raccontato la vicenda sul suo sito.

Il prefetto della Congregazione della Dottrina della fede, il cardinale Ludvig Mueller, avrebbe firmato un decreto indirizzato alla diocesi competente di Modena che vieta la realizzazione dell’incontro annuale di preghiera nel comune di Sestola ispirato alla preghiera mariana di Medjugorje.

La comunicazione è pervenuta al vicario generale, l’amministratore reggente della diocesi monsignor Giacomo Morandi, che dal febbraio 2015 coordina l’attività della diocesi dopo la scomparsa del vescovo Antonio Lanfranchi.

Il vescovo Lanfranchi aveva autorizzato per due anni consecutivi l’incontro mariano dedicato alla preghiera e alle testimonianze ma, dopo la sua scomparsa, la congregazione della dottrina della Fede ha ora imposto al reggente di bloccare ogni attività relativa alla giornata di Fede prevista per il pomeriggio di sabato 20 giugno 2015.

Alla preghiera avrebbe partecipato anche la veggente di Medjugorjie, Vicka Ivankovic.