FACOLTÀ TEOLOGICA: PADRE TEANI AL S. FEDELE DI MILANO, NUOVO PRESIDE SARÀ PADRE MACERI

Dal 1 settembre il gesuita padre Francesco Maceri sarà il nuovo preside della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna: professore ordinario di Teologia Morale, è originario di Tortora in provincia di Cosenza dove nel 1986 è stato ordinato sacerdote.
Con il nulla osta della Congregazione per l’Educazione Cattolica e la successiva nomina siglata da monsignor Arrigo Miglio, in qualità di presidente della Conferenza Episcopale Sarda, si è concluso in questi giorni l’iter che ha decretato la nomina del nuovo preside. Inizialmente era stato il Consiglio di Facoltà a presentare alla Ces, da cui dipende la Facoltà, una terna di nomi da sottoporre poi a Roma alla Congregazione per l’Educazione Cattolica.
Intanto, dopo trentadue anni di presenza nella comunità dei gesuiti in via Sanjust a Cagliari, padre Maurizio Teani alla fine del prossimo mese di settembre saluterà e lascerà la Sardegna. Lo farà con commozione e gratitudine per il legame a una terra che l’ha adottato per tanti anni, ma anche con spirito di obbedienza alla Compagnia di Gesù.
Concluso il suo mandato di preside della Pontificia Facoltà Teologica della Sardegna, iniziato nel 2000, dal prossimo autunno padre Teani sarà il nuovo superiore della Comunità San Fedele nel centro di Milano.
«Sarà molto stimolante – confessa padre Teani – poter lavorare in una comunità molto attiva, che da anni porta avanti un progetto di dialogo nella cultura e di riflessione e promozione della giustizia nella società. Alla comunità dei gesuiti è affidata anche la parrocchia»
L’attenzione alla cultura è stata la bussola dei sedici anni di presidenza di padre Teani a Cagliari: «Mi sono ispirato agli Atti del Concilio Plenario Sardo – continua Teani – in particolare al capitolo sesto dove nel paragrafo 43.4 c’è scritto “La Facoltà sviluppi sempre più lo studio della cultura sarda, evidenziandone gli aspetti, la storia e le tradizioni; intensifichi il dialogo e la collaborazione già in atto con le Università sarde e le altre istituzioni culturali”. Tutta una serie di convegni e studi presentati in Facoltà sono stati un tentativo di rispondere alle indicazioni del Concilio Sardo».
La convenzione con l’Università, il recente congresso nazionale di archeologia cristiana che ha fatto tappa anche in Facoltà Teologica, la presenza del cardinale Scola per l’80 della Facoltà, diversi convegni di studio sono solo alcuni degli eventi promossi sotto la presidenza di padre Teani.
Fra i vari momenti che contraddistinguono la sua presidenza, certamente il più importante è stato il pomeriggio del 22 settembre 2013 quando nell’Aula Magna ha accolto Papa Francesco: «È stato sicuramente emozionante accogliere il Papa – ricorda Teani – al quale ho detto che nel suo ministero si riconosce la più genuina spiritualità ignaziana».
Padre Maurizio Teani curerà per Aggiornamenti Sociali la rubrica Bibbia aperta. La rivista mensile dei gesuiti, da sessantasei anni, affronta gli snodi cruciali della vita sociale, politica ed ecclesiale articolando fede cristiana e giustizia.
Oltre a padre Teani lasceranno la comunità di via Sanjust anche padre Burroni, padre Donnini e padre Moschetti con destinazione Cuneo, padre Rossi e padre Gastoni invece faranno parte della comunità dei gesuiti ad Alghero.

Alessandro Porcheddu